Nata Libera

Libertà: Mia Figlia pensa e ha una sua personale opinione sul mondo che la circonda

Tenacia: Mia Figlia si oppone ai miei ordini e imposizioni senza farsi intimorire da giudizi e sguardi inquisitori

Stupore: Mia Figlia si lascia sorprendere dalla bellezza delle cose semplici che la vita le offre

Istinto: Mia Figlia grida quando ha fame e sete

Indipendenza: Mia Figlia si oppone anche fisicamente quando costretta a fare a qualcosa

Ribellione: Mia Figlia si butta a terra urlando e calciando quando ritiene non giusto un mio rimprovero

Innocenza: Mia Figlia balla senza vergogna quando sente della musica

Ironia: Mia Figlia si prende gioco di me e degli altri adulti senza malizia o secondi fini ma solo per divertimento

Semplicità: Mia Figlia annusa i profumi e gli odori che la natura le offre

Amore: Mia Figlia se ti da uno schiaffo o un pizzicotto, subito dopo ti restituisce un bacio o un abbraccio

Umiltà: Mia Figlia chiede scusa

Rispetto: Mia Figlia dice grazie

Empatia: Mia Figlia piange se vede altri bimbi piangere, anche se non sa del perché piangono

Fraternità: Mia Figlia mi sgrida quando io rimprovero suo fratello

Giustizia: Mia Figlia si infuria se qualcuno, senza motivo, le porta via un suo gioco

Appartenenza: Mia Figlia saluta i nonni, gli zii, i cugini ogni volta che li riconosce nelle foto sparse per casa

Se la globalizzazione ha prodotto crisi sociali, ambientali ed economiche, accentrando ricchezza e potere in poche persone, lasciandone altre, la maggioranza, sul bordo di un precipizio sociale senza precedenti, forse questo non è il miglior sviluppo possibile. Forse oggi, per ritrovare il primordiale istinto di cooperazione e aiuto reciproco, si può solo cercare nei gesti di un bambino.

Nota dell’autore: questo breve scritto voleva essere in origine (qualche anno fa) il testo per un libro illustrato per bambini. Sono ancora alla ricerca di illustratore/illustratrice. Chi fosse interessato a partecipare al progetto scriva a vogliamo.possiamo.veneto@gmail.com

Immagine dell’articolo: Sara Strasi, bozza di copertina Nata Libera, 2016.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...