Ieri come Oggi, Tutti UNITI

I nostri figli sono ormai grandi, ma questa battaglia per la libertà di scelta terapeutica ce la sentiamo dentro, e non abbiamo dimenticato. I miei pensieri vanno a quegli anni, agli anni 90. Non eravamo moltissimi, ma eravamo molto determinati. Ma quello che mi ritorna alla mente sono quei drammatici episodi…

In provincia di Vicenza …  Al mattino presto si presentano a casa  i carabinieri che invitano i genitori a seguirli. Mentre la madre discute con un funzionario dell’ULSS, il padre e la bambina vengono chiusi a chiave nell’ambulatorio insieme al medico vaccinatore e ai carabinieri e la bambina viene vaccinata. Nella 2° dose di richiamo, stessa cosa … ad ottobre del 92 la bambina viene vaccinata nonostante la febbre patita la notte precedente. Giugno del 93, terza dose… i carabinieri prelevano la bambina con la madre. Nell’ambulatorio la madre discute alcune garanzie sanitarie e, non ascoltata, esce con la bambina. I carabinieri la inseguono, la prelevano di peso, mentre la madre stessa tiene la bambina in braccio, la piccola subisce la vaccinazione.

E poi a Rovigo… Al mattino arrivano i carabinieri, la madre fugge dal retro della casa con il bimbo in braccio e si nasconde in una fattoria. Il padre, avvertito da una vicina del luogo dove si trova la moglie, la raggiunge con  i carabinieri e la invita a cedere… ha subito la minaccia di denuncie penali.  Un brivido mi corre lungo la schiena!

Rispetto agli anni 90 questo movimento è numerosissimo, determinato, ben informato e organizzato. Ma lo è anche il sistema di potere. Ora i mass media sono praticamente tutti schierati con il potere, i medici che hanno osato essere un po’ critici sono stati espulsi dall’ordine. In più il tutto sembra essere stato predisposto a livello internazionale. Ma questo movimento è qualcosa di nuovo, di vero. Dopo anni di apatia le coscienze si stanno risvegliando. Cercheranno di fermarci, ci diranno che siamo retrogradi, antiscientifici, complottisti, ci ricatteranno con la minaccia di lasciare a casa da scuola i nostri figli, ma noi non ci fermeremo, non è certo finita qui!

Dedicato a tutti i bambini e genitori che ieri, 3 settembre 2018, e oggi o domani si vedranno esclusi dalle scuole dell’infanzia e dagli asili nido con la sola colpa di essere SANI!

S.Michele

P.S. sono delle ultime ore notizie dei NAS presso alcune scuole in provincia di Torino a verificare documentazione effettuazione vaccini. Idem per alcuni centri infanzia in Emilia Romagna (Rimini).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...