…a mio figlio

Caro figlio mio, ti scrivo questo dialogo…vorrei che tu lo leggessi quando sarà il momento, per non giudicare senza prima sapere…

“Mamma, perché io NON sono VACCINATO?”

“È una storia lunga amore mio…”

“Marco dice che non sono vaccinato perché tu sei una mamma NO VAX!”

“Bimbo mio tu sai cosa vuol dire essere NO VAX? Se essere NON VAX vuol dire che la tua mamma ha deciso di informarsi su benefici e rischi dei vaccini e ha fatto, insieme al papà, una scelta consapevole, meditata, libera…ha scelto quello che lei crede sia meglio per te, senza essere contro ai vaccini, ma contro all’obbligo che impone una vaccinazione di massa coatta e corrotta… Se essere NON VAX vuol dire tutto questo, allora sì amore mio…la tua mamma è una NO VAX!”

“Ah! Ma allora mamma essere NON VAX non è una brutta malattia!!!”

“No amore non c’è nulla di brutto nel rifiutare un obbligo e nel chiedere a voce sempre più alta un’informazione trasparente, veritiera, scientifica ed equilibrata…”

“Ma allora mamma perché Marco non può più venire a giocare con me?”

“Ma perché dici così?”

“Eh sì. L’altro giorno ho sentito la sua mamma che gli diceva che non può venire in giardino con me perché io NON SONO VACCINATO e sono pericoloso!”

“Vedi amore, ci sono persone che non sono in grado di guardare cosa c’è dentro un bimbo ma si fermano solo al suo libretto vaccinale. Tu hai la bontà nel cuore, una smisurata fantasia nelle mani, l’innocenza nella testolina e insegui ogni giorno la libertà…”

“Mamma ma perché ti scendono le lacrime mentre mi dici tutto questo?”

“Perché la parola LIBERTÀ è una parola forte che nasce dal cuore e trasporta emozioni…”

“Ah! Adesso ho capito perché mi hai insegnato ad urlare LIBERTÀ nelle vie e nelle piazze con gli occhi rivolti verso il cielo…mi è sempre piaciuta questa parola mamma! Mamma ma com’era il mondo prima di tutto questo?”

“Prima di cosa amore? Prima dell’inquinamento dell’aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo e del terreno che coltiviamo?”

“Ma no mamma!!!…prima di questa legge che vuole cancellare la tua e la mia libertà!”

“Amore mio…prima di questa legge la tua mamma e il tuo papà riuscivano a dormire la notte…dominavano le loro emozioni e lasciavano vivere in pace i loro sentimenti…organizzavano piccole gite senza mai pensare ad avere un piano pronto per fuggire da qui…non credevano di essere schiacciati dall’ignoranza, dalla menzogna e dalla discriminazione…convivevano tranquillamente con amici e parenti…sognavano di lasciarti un mondo migliore…credevano che la guerra fosse una cosa lontana lontana…”

“Mamma ma tu sei tanto forte vero?”

“Certo amore, io la forza la prendo dai tuoi occhi e dai tuoi abbracci stretti stretti “come sardine”! La mia forza così potrà solo crescere perché si nutre della tua speranza!”

“Mamma mi vuoi bene?”

“Ti amo più di ogni altra cosa al mondo figlio mio…”

“Allora asciuga quelle lacrime…e torna a giocare con me!”

 

Mamma Ale

 

2 pensieri su “…a mio figlio

  1. Mamma Ale, mi hai fatta piangere…hai espresso quello che è anche nel cuore mio e di migliaia di altre mamme e papà …troviamo la forza di continuare a combattere per ciò che è giusto negli occhi e negli abbracci dei nostri figli, ma fa così male… Comunque e sempre: Coraggio amici!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...